giovedì 29 novembre 2012

C'erano una volta le carote viola....


Ebbene sì esistono, no non sono come lo Yeti o il Big Foot, le carote viola esistono eccome e tra le altre cose sono così che dovrebbero essere se a qualche buontempone olandese non fosse venuta in mente una cosa incredibile qualche secolo fa....
Ma andiamo con ordine....



Un po'di tempo fa sono comparse queste le carote viola e sono state accolte dai più da un moto di sorpresa ma anche di timore..."che cavolo sono adesso ste cose, che schifo sarà roba transgenica, non le comprerò mai!" questo è stato più o meno il mio primo pensiero nei loro confronti.

Poi per caso mi sono imbattuta in un articolo di un sito che ne parlava e ne parlava bene, dicendo che in realtà le carote DOVREBBERO essere viola!

La storia ci tramanda testimonianze risalenti all'antico Egitto e all' Afganistan e al Pakistan del X secolo in cui si parla delle carote di colore viola ... ma allora che cosa è successo.....nei secoli hanno sbagliato candeggio??

No, semplicemente hanno cominciato ad importare le carote in Europa (e ancora le carote erano viola, bianche e gialle) fino a che nel 1720 gli Olandesi, in onore della dinastia regnante degli Orange, decisero di cambiare il colore alle carote viola facendole diventare arancio per l'appunto (per fare ciò ovviamente si armarono di tanta pazienza e di alcuni semi provenienti dall'Africa del nord ed alla fine riuscirono nel loro intento).
I semi delle carote viola purtroppo andarono perduti e queste che ora si trovano nei supermercati anche da noi sono solo frutto di incroci volti a farle tornare al colore originario. Inizialmente si pensava di sfruttare le carote viola spingendo sull'appeal cromatico, in modo che le persone consumassero più verdura, ma poi si scoprì che le carote viola potano con sè ben altre e migliori caratteristiche nutritive interessanti.

Le coarte viola sono degli antinfiammatori e antiossidanti naturali e sembra che aiutino a ridurre i danni di una dieta squilibrata ricca di grassi e di carboidrati complessi.

Allora, diciamo che ancora un po' di senso me lo fanno però in effetti sono buone per cui ve le consiglio...fatemi sapere se vi piacciono e come le cucinate!